UA-73697926-1
  • Contattaci: +39 06 4457287
  • info@lusstig.com

Professionale

Search Courses

I corsi professionali Lusstig

focus

Lusstig eroga ogni anno corsi di Alta Formazione Giuridica, Economica, Tecnica e Professionale, attingendo alla tradizione, alla storia, al background, all’esperienza di UNAI, di UNPI, di ErreCi Edizioni, del Centro Studi Condominiali, assommata alla professionalità dei Docenti LUSSTIG

Gli amministratori di Condominio UNAI,  storici e rinomati professionisti, fruitori negli ultimi 48 anni di questa formazione altamente specialistica, grazie ad essa hanno potuto affermarsi nei condomini per la loro preparazione professionale oltre che per la conclamata correttezza morale.

Con gli stessi valori istituzionali e professionali che hanno distinto la storia passata, oggi Lusstig  si arricchisce di nuovi e importanti percorsi formativi.

ELENCO CORSI PROFESSIONALI

multe_per_fare_ricorso_al_giudice_si_pace_ora_si_paga_10701 (1)

Il Custode Giudiziario e il Professionista

Delegato nelle Operazioni di Vendita

Il Corso si propone l’obiettivo di fornire ai partecipanti le nozioni teoriche e gli strumenti pratico-operativi necessari per affrontare le problematiche della Custodia Giudiziaria e della Delega alla vendita nelle procedure esecutive Immobiliari, promuovendo la formazione specialistica e le competenze teorico pratiche.

Ai frequentatori del Corso sono riconosciuti n.12 crediti ai fini della formazione professionale continua.

Il sempre crescente numero di espropriazioni forzate registrate negli ultimi anni impone ai Tribunali di avvalersi di professionisti tecnicamente preparati, consapevoli della propria delicata funzione, capaci di individuare possibili elementi di criticità e di prospettare al giudice dell’esecuzione ragionevoli soluzioni.

Il buon esito di un processo esecutivo dipende in larga misura dagli ausiliari di cui il giudice dell’esecuzione si avvale; essi devono essere in grado di svolgere il proprio ruolo con la necessaria competenza, trasparenza e terzietà.

Le corrette modalità di conservazione e gestione del compendio pignorato, i rapporti con gli occupanti degli immobili anche in ipotesi problematiche, il quadro informativo da fornire al giudice dell’esecuzione nei vari momenti della procedura, i controlli da eseguire sul fascicolo dell’esecuzione, le migliori strategie per una vendita efficace nei limiti della delega ricevuta, le modalità di redazione del decreto di trasferimento e del progetto di distribuzione sono solo alcuni degli aspetti pratici posti all’attenzione dei discenti.

Il Corso è rivolto a quanti già svolgono la funzione di custode e delegato alla vendita e ai professionisti che tale percorso intendono iniziare.

Esso mira a fornire, ai primi, una ricognizione sistematica delle loro conoscenze nel confronto con la pratica e, ai secondi, l’indispensabile armamentario culturale per misurarsi con questa affascinante attività.

L’analisi delle tematiche verrà condotta tenendo conto delle recenti riforme introdotte con il D.L. 83/2015.

Ampio spazio sarà dedicato ai quesiti.

Leggi il programma completo e scopri come partecipare al corso

shutterstock_mastagni_01

Il Gestore della Crisi da Sovraindebitamento

Complice la crisi economica, sono sempre di più gli italiani che si trovano a dover affrontare improvvisamente situazioni di difficoltà.
Si parla in questi casi di Sovraindebitamento, una nuova parola introdotta nel nostro codice civile dalla Legge 3/2012: il sovraindebitamento non è altro che la difficile condizione di coloro che non riescono a ripagare i propri debiti con le loro disponibilità economiche.

A subire maggiormente questo fenomeno è indubbiamente la parte più debole della società, cioè lavoratori, pensionati, artigiani e piccole attività economiche in generare.
Anche il mondo dell’agricoltura è fortemente interessato a questo fenomeno con numerose aziende che in difficoltà per l’impossibilità di onorare i propri debiti.

Approvata a fine 2012, la normativa sul sovraindebitamento, introduce una novità rivoluzionaria per tutti i soggetti che, secondo l’ordinamento italiano, non rientrano nelle disposizioni previste dalla legge fallimentare: è diritto del debitore liberarsi dalla pressione di debiti diventati insostenibili riportandoli a quanto effettivamente può essere pagato nella situazione economica attuale.

Il debitore può ottenere che i creditori siano soddisfatti da quanto può realmente pagare: l’ammontare del debito che non può essere pagato alla fine della procedura verrà esdebitato, cioè cancellato con piena riabilitazione di chi ha usufruito della Legge 3/2012.

In conclusione, la Legge 3/2012 tutela il debitore dal rischio di perdere tutto e di essere esonerato a vita da ogni forma di attività economica, normativa di civiltà da tempo in vigore negli altri Paesi europei: grazie al «fresh – start», come viene chiamato nel Regno Unito, è possibile uscire dal problema del debito e ritornare a vivere una vita dignitosa e serena.

Home Page Eell

Corso Avanzato Revisore

dei Conti negli Enti Locali

I revisori dei conti degli enti locali, a norma dell’articolo 16, comma 25, del decreto legge 13 agosto 2011, n.138, convertito in legge 14 settembre 2011, n.148, sono scelti mediante estrazione a sorte da un elenco nel quale possono essere inseriti, a richiesta, i soggetti iscritti nel Registro dei revisori legali, nonché gli iscritti all’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili.

La formazione e l’aggiornamento dell’elenco è disciplinata dal Regolamento di cui al decreto del Ministro dell’interno 15 febbraio 2012 n. 23 (G.U. 20 marzo 2012, n. 67)

L’elenco dei revisori dei conti degli enti locali è istituito presso il Ministero dell’interno ed è articolato in sezioni regionali, in relazione alla residenza anagrafica dei soggetti iscritti, nonché in n. 3 fasce di enti locali, individuate in relazione alla tipologia e alla dimensione demografica degli stessi.

L’iscrizione nell’elenco avviene, quindi, nella sezione regionale di residenza del richiedente e nella/e fascia/e di enti locali in relazione al possesso dei requisiti richiesti per l’iscrizione in ciascuna fascia.

Al momento dell’iscrizione, i richiedenti possono chiedere di essere inseriti in una o più fasce di enti locali, fermo restando il possesso dei requisiti richiesti e possono escludere uno  o più ambiti territoriali provinciali per i quali non intendono manifestare disponibilità a ricoprire l’incarico.

Per l’inserimento nell’elenco è necessario essere iscritti da almeno due anni nel Registro dei revisori legali o all’Ordine dei Dottori commercialisti e degli esperti contabili, nonché aver conseguito, nel periodo dal 1° gennaio al 30 novembre dell’anno precedente, almeno 10 crediti formativi nella materia di contabilità pubblica e gestione economica e finanziaria degli enti locali per la partecipazione ad eventi che siano stati preventivamente condivisi dal Ministero dell’interno e che prevedano il superamento di test finali di verifica. Per l’inserimento nelle fasce 2 e 3 di enti locali è, inoltre, necessaria una maggiore anzianità di iscrizione nei predetti Registro o Ordine professionali, nonché lo svolgimento di precedenti incarichi di revisore presso enti locali.

Per il mantenimento nell’elenco deve essere ogni anno comprovato il possesso dei requisiti richiesti, pena la cancellazione dall’elenco.

La richiesta di iscrizione e di mantenimento nell’elenco deve essere effettuata esclusivamente con modalità telematica, nei modi e nei termini indicati negli appositi avvisi pubblici diramati dal Ministero dell’interno.

Le estrazioni a sorte dei nominativi dall’elenco, per la successiva nomina dei revisori da parte del consiglio dell’ente locale, sono effettuate dalla Prefettura-Ufficio Territoriale del Governo della provincia di appartenenza dell’ente locale interessato, in seduta pubblica e tramite sistema informatico.

Leggi il programma completo e scopri come partecipare al corso

tribunale (1)

Il Curatore Fallimentare

Dopo il Dlgs. 83 / 2015

Obiettivi: formazione di figure professionali capaci di attuare un’attenta analisi  dei problemi giuridici relativi all’ istituto della curatela fallimentare.

Il corso mira a fornire una trattazione completa ed esaustiva dei compiti e delle funzioni del curatore fallimentare così come effettivamente svolti nella prassi, con una particolare attenzione all’interpretazione delle nuove norme ed all’evoluzione della giurisprudenza, sia di merito che della Corte di Cassazione.

Leggi il programma completo e scopri come partecipare al corso

Slide Corso Base EELL

Il Revisore Dei Conti Negli Enti Locali

I revisori dei conti degli enti locali, a norma dell’articolo 16, comma 25, del decreto legge 13 agosto 2011, n.138, convertito in legge 14 settembre 2011, n.148, sono scelti mediante estrazione a sorte da un elenco nel quale possono essere inseriti, a richiesta, i soggetti iscritti nel Registro dei revisori legali, nonché gli iscritti all’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili.

La formazione e l’aggiornamento dell’elenco è disciplinata dal Regolamento di cui al decreto del Ministro dell’interno 15 febbraio 2012 n. 23 (G.U. 20 marzo 2012, n. 67)

Leggi il programma completo e scopri come partecipare al corso

Richiedi la nostra
Newsletter

Lascia la tua email per ricevere le nostre newsletter

UA-73697926-1