UA-73697926-1

Il custode giudiziario e il professionista delegato nelle operazioni di vendita

Scuola di Alta Formazione

Il Custode Giudiziario e il Professionista

Delegato nelle Operazioni di Vendita

 MAGGIO / GIUGNO 2017

event2

LUSSTIG Scuola di Management

 

AULA – ON LINE – VIDEOCONFERENZA*

 

Accreditato 12 CFP

Prima Lezione I Parte

(Corso edizione precedente)

Normativa

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 192 del 20 agosto 2015 è stata pubblicata la Legge 06 agosto 2015, n. 132 che ha convertito in legge, con modificazioni, il Decreto Legge del 27 giugno 2015 n. 83 recante “misure urgenti in materia fallimentare, civile e processuale civile e di organizzazione e funzionamento dell’amministrazione giudiziaria“.

La necessità di emanare disposizioni volte specificatamente a migliorare l’efficienza delle procedure di esecuzione forzata, attraverso un ammodernamento delle forme di pubblicità, l’istituzione di un portale delle vendite pubbliche, ma soprattutto attraverso la modifica dei criteri di aggiudicazione dei beni ed una significativa riduzione dei termini stabiliti per il compimento di adempimenti procedurali, era sempre più pressante.

All’interno di questa folta schiera di previsioni normative e modifiche codicistiche volute dalla recente riforma, un notevole impatto hanno avuto le modifiche relative al pignoramento immobiliare ed il relativo procedimento di espropriazione.

Le modifiche sono espressamente volte ad una semplificazione del procedimento ed una sostanziale riduzione delle tempistiche procedurali.

Tali nuove previsioni normative, volte ad eliminare alcune delle difficoltose lungaggini burocratiche che fin troppo spesso incidono sul lineare svolgimento dell’iter giudiziale, dovrebbero consentire contemporaneamente una maggior soddisfazione per il creditore ed una maggiore tutela per il debitore.

Nell’espropriazione immobiliare, così come normata nel nostro ordinamento, il creditore può scegliere di far espropriare i beni immobili del debitore, dove per beni immobili devono intendersi non solo i beni in senso stretto, quanto anche i diritti immobiliari quali usufrutto, nuda proprietà ed enfiteusi.

Alla luce della riforma in esame, l’art. 555 c.p.c., che disciplina la “forma” del pignoramento non ha subito alcuna variazione, e pertanto esso continua ad eseguirsi mediante notifica al debitore.
Analogamente, nessuna modifica hanno subito i presupposti per arrivare al pignoramento immobiliare.

Il cuore della riforma in relazione all’esecuzione immobiliare sono, in tema di istanza di vendita (567 cpc), la determinazione del valore dell’immobile (art. 568 cpc) ed il provvedimento per l’autorizzazione della vendita (art. 569 cpc ) su cui la riforma ha inciso con modifiche più rilevanti.

Una prima novità riguarda la richiesta di assegnazione o di vendita: decorsi 10 giorni dalla data del pignoramento il creditore, stante la disposizione generale di cui all’art. 497 cpc, deve richiedere l’assegnazione o la vendita entro 45 giorni (non più entro 90): in mancanza, il pignoramento diventa inefficace ed il giudice dell’esecuzione, con ordinanza di estinzione del processo, dispone la cancellazione della trascrizione.

Analogamente e con specifico riferimento alla istanza di vendita, una fondamentale novità è contenuta, ancora una volta, nella tempistica per il deposito della documentazione che il creditore procedente deve presentare: questo termine, che antecedentemente alla riforma era di 120 giorni, è stato dimezzato e ridotto a 60.

La norma di cui all’art. 567 cpc, che specificatamente regola la materia, prevede infatti che il creditore debba depositare l’estratto del catasto, i certificati delle iscrizioni e trascrizioni relative all’immobile effettuate nei 20 anni anteriori alla trascrizione del pignoramento, in un termine inferiore (60 giorni appunto), mentre rimane invariata la possibilità che tale documentazione possa essere sostituita da un equivalente certificato notarile che attesti le risultanze delle visure catastali e dei registri immobiliari (567 co. 2 c.p.c.).

Il comma 3 invece, stabilisce che il termine di cui al comma 2 può essere prorogato una sola volta su istanza dei creditori o dell’esecutato, per giusti motivi e per una durata non superiore ad ulteriori sessanta giorni.

Un termine di sessanta giorni, e dunque ancora una volta dimezzato rispetto alla precedente normativa vigente, è inoltre assegnato al creditore dal giudice, quando lo stesso ritiene che la documentazione da questi depositata debba essere completata. Se la proroga non è richiesta o non è concessa, oppure se la documentazione non è integrata nel termine assegnato, il giudice dell’esecuzione, anche d’ufficio, dichiara l’inefficacia del pignoramento relativamente all’immobile per il quale non è stata depositata la prescritta documentazione.

Sempre nell’ottica della riduzione delle tempistiche procedurali, e coerentemente con quanto detto fin ora, viene altresì ridotto a 60 gg il termine per l’integrazione della documentazione.

In particolare il creditore procedente, su autorizzazione espressa del giudice dell’esecuzione, può integrare la documentazione incompleta, laddove per “incompleta” deve intendersi la documentazione presentata nei termini ma che, a seguito di una valutazione contenutistica del giudice , richieda integrazione da parte del creditore in quei punti che specificamente sembrano carenti.

Tali modifiche entreranno in vigore alle procedure esecutive iniziate successivamente alla data di entrata in vigore del decreto legge cui la legge di applicazione si riferisce.

Altrettanto importante e strettamente connessa alla modifica dell’art. 567 cpc, risulta essere la modifica apportata all’art. 568 c.p.c. in tema di determinazione del valore dell’immobile.

Fino all’entrata in vigore della variazione infatti la stima dell’immobile da vendere avveniva sulla base delle rendite catastali degli immobili che, sebbene periodicamente aggiornate, non garantiva che tali valori, così come indicati in catasto, fossero realmente proporzionati all’effettivo valore economico degli immobili sottoposti ad espropriazione.

E’ stato dunque definitivamente normata quella che ormai era prassi, ovvero l’ausilio di un esperto per valutare il reale valore di mercato dell’immobile, attraverso la determinazione di precisi criteri su cui fondare la stima dell’immobile: “l’esperto procede al calcolo della superficie dell’immobile, specificando quella commerciale, del valore per metro quadro e del valore complessivo, esponendo analiticamente gli adeguamenti e le correzioni della stima, ivi compresa la riduzione del valore di mercato praticata per l’assenza della garanzia per vizi del bene venduto, e precisando tali adeguamenti in maniera distinta per gli oneri di regolarizzazione urbanistica, lo stato d’uso e di manutenzione, lo stato di possesso, i vincoli e gli oneri giuridici non eliminabili nel corso del procedimento esecutivo, nonché per le eventuali spese condominiali insolute” (art. 568 cpc).

Anche il successivo art. 569 cpc è stato interessato dalla riforma in oggetto: la norma prevede che entro i 15 giorni successivi (non più 30) dal deposito della documentazione, il giudice dell’esecuzione nomini l’esperto fissando poi udienza per la comparizione delle parti e dei creditori, di cui all’articolo 498, che non siano intervenuti.

Tra la data del provvedimento e la data fissata per l’udienza non possono decorrere più di novanta giorni (a dispetto dei precedenti 120).

A tale udienza le parti possono fare osservazioni circa il tempo e le modalità della vendita e debbono proporre, a pena di decadenza, le opposizioni agli atti esecutivi, se non sono già decadute dal diritto di proporle.

Ma c’è dell’altro. Il comma 3 dell’art. 569 cpc prevede che, in assenza di opposizione, il giudice possa procedere alla vendita fissando un termine non inferiore a 90 gg e non superiore a 120 entro il quale è possibile per gli offerenti proporre le loro offerte di acquisto.

Nel secondo periodo del 569, comma 3, il giudice con la medesima ordinanza fissa:

le date di deliberazione sulle offerte presunte
le modalità con cui deve essere prestata la cauzione
se la vendita è fatta in uno o più lotti
il prezzo base determinato a norma dell’articolo 568
il termine, non superiore a centoventi giorni dall’aggiudicazione, entro il quale il prezzo deve essere depositato, con le modalità del deposito
l’udienza per la deliberazione sull’offerta e per la gara tra gli offerenti, di cui all’articolo 573, nel giorno successivo alla scadenza del termine.

La legge introduce infine la possibilità, per la prima volta nel nostro ordinamento, qualora ricorrano giustificati motivi, di un pagamento rateale del prezzo offerto.

Nello specifico viene stabilito che il giudice possa “disporre che il versamento del prezzo abbia luogo ratealmente ed entro un termine non superiore a dodici mesi”.

Viene inoltre definitamente confermata come residuale la possibilità di vendita all’incanto che verrà disposta dal giudice solo se ritiene probabile che la vendita con tale modalità possa aver luogo ad un “prezzo superiore della metà rispetto al valore del bene” lasciando, dunque, del tutto invariata la discrezionalità del giudicante”.

fonte: http://www.credifamiglia.it/legge-1322015-novita-sul-pignoramento-immobiliare/

Programma

PRINCIPI GENERALI IN TEMA DI ESPROPRIAZIONE IMMOBILIARE

  • La procedura di espropriazione immobiliare: suddivisione in fasi e sviluppo delle attività;
  • le parti;
  • il giudice dell’esecuzione;
  • gli ausiliari del giudice dell’esecuzione: esperto stimatore, custode giudiziario, professionista delegato alle operazioni di vendita.

         Il pignoramento immobiliare

  • Forma e contenuto.
  • Soggetti ed oggetto del pignoramento.
  • Identificazione del bene pignorato: criticità di natura catastale.
  • Trascrizione nei registri immobiliari.
  • Effetti del pignoramento.

        L’oggetto dell’espropriazione immobiliare:

  • Diritti pignorabili e diritti impignorabili;
  • Il pignoramento di beni indivisi: casistica, criticità, peculiarità della procedura;
  • Il pignoramento di beni in comunione legale.

IL CUSTODE GIUDIZIARIO

  • Il custode giudiziario: nomina, accettazione e funzioni
  • Amministrazione e gestione dell’immobile
  • Accesso all’immobile e verifica dello stato di occupazione
  • Riscossione dei frutti
  • Interventi di manutenzione
  • Stipula, rinnovazione, disdetta di contratti di godimento
  • Adempimenti fiscali e tributari
  • Vincoli opponibili e non opponibili alla procedura (locazione, comodato, assegnazione della casa coniugale)
  • Attività finalizzate alla vendita del bene
  • Il rilascio del bene
  • Ordine di liberazione e la sua esecuzione
  • Immobile occupato da soggetti diversi dal debitore
  • Difficoltà o resistenza al rilascio
  • Beni mobili presenti nell’immobile da rilasciare
  • Rendiconto, compenso e profili di responsabilità

IL PROFESSIONISTA DELEGATO ALLE OPERAZIONI DI VENDITA

La delega per le operazioni di vendita

  • Le categorie di professionisti delegabili
  • La nomina del professionista delegato: criteri e competenze;
  • Natura della delega e qualificazione giuridica del professionista delegato
  • Oggetto e contenuto della delega: i poteri di controllo e direzione del G.E.
  • Delega parziale o frazionata: caratteristiche
  • L’ordinanza di delega e il “programma della vendita”
  • Tempi, luoghi e modalità di svolgimento delle attività delegate
  • I compiti dell’esperto estimatore e la determinazione del valore dell’immobile
  • La responsabilità penale del professionista delegato

 Attività preliminari del delegato

  • Esame della documentazione ipocatastale e della perizia di stima
  • Verifiche necessarie ai fini della stabilità degli effetti della vendita.
  • Criticità nascenti dalla documentazione ipocastale
  • creditori muniti di causa legittima di prelazione
  • il difetto di continuità delle trascrizioni: in particolare, la trascrizione degli acquisti mortis causa
  • situazioni di impignorabilità degli immobili (fondo patrimoniale, trust, patrimonio di destinazione)
  • immobili pignorati sottoposti a sequestri e confische penali

 L’avviso di vendita: contenuto, notifica, pubblicità

GLI ESPERIMENTI DI VENDITA

La vendita e tutte le operazioni correlate

  • I poteri del delegato e i poteri del Giudice dell’Esecuzione in sede di esperimenti di vendita
  • Il nuovo art. 503 c.p.c: la sostanziale abrogazione dell’incanto
  • Il contenuto necessario dell’ordinanza di vendita
  • La vendita senza incanto
  • le novità introdotte dal DL 83/2015
  • le offerte di acquisto: forma, contenuto, luogo, modalità di presentazione ammissibilità, efficacia e irrevocabilità
  • offerte per persona da nominare
  • delibazione sulle offerte
  • La vendita con incanto: presupposti e modalità di svolgimento
  • La verbalizzazione delle operazioni di vendita
  • L’aggiudicazione del bene e l’art 187bis disp. att. c.p.c.

Il versamento del saldo prezzo e le novità del DL 83/2015

  • Il termine per il versamento
  • Modalità peculiari di versamento: il pagamento diretto al creditore fondiario e l’erogazione di finanziamento all’aggiudicatario
  • Il pagamento rateale ex DL 83/2015: presupposti e condizioni
  • L’immissione dell’aggiudicatario nel possesso dell’immobile in pendenza del termine per il pagamento del saldo prezzo

La decadenza dell’aggiudicatario: presupposti ed effetti

IL DECRETO DI TRASFERIMENTO

Il decreto di trasferimento

  • Adempimenti preliminari alla predisposizione del decreto di trasferimento
  • Il decreto di trasferimento: natura e forma
  • Contenuto del decreto di trasferimento:
  • i soggetti del decreto
  • oggetto del decreto: identificazione dell’immobile
  • formalità pregiudizievoli da cancellare
  • ingiunzione al rilascio dell’immobile;
  • clausole particolari
  • Adempimenti successivi alla pronuncia del decreto di trasferimento: registrazione, trascrizione, voltura catastale.
  • La tassazione del decreto di trasferimento
  • l’imposta IVA: ipotesi di applicabilità;
  • l’imposta di registro: misura, base imponibile, agevolazioni.
  • la imposta ipotecaria e catastale e gli altri tributi indiretti.

 IL PROGETTO DI DISTRIBUZIONE

  • Formazione ed approvazione del progetto di distribuzione
  • attività prodromiche: note di precisazione dei crediti e verifiche del delegato
  • la graduazione dei crediti
  • le spese di giustizia in prededuzione
  • collocazione dei crediti assistiti da privilegio immobiliare, da ipoteca e chirografi
  • approvazione del progetto di distribuzione e controversie distributive
  • La collocazione del credito fondiario in sede di distribuzione: criticità operative
  • Interferenze tra procedura fallimentare ed esecuzione individuale nella fase di distribuzione de ricavato

Il compenso del professionista delegato per le operazioni di vendita.

Docente

  • Raffele ROSSI, Magistrato di Cassazione, già Giudice Sezione Esecuzione Civile Napoli

Modalità di erogazione del corso

Aula

Aula*

Il corso si svolge in aula alla presenza dei docenti e con la possibilità di sottoporre quesiti.

Possono accedere alle registrazioni, se impossibilitati a essere presenti ad una lezione, gli iscritti che dimostreranno una valida motivazione dell’assenza.

€ 250,00*

* la quota comprende la partecipazione in aula, il materiale didattico e attestato finale

Video lezioni

Video Corso*

Il corso viene registrato in aula e proposto in modalità video conferenza attraverso la piattaforma 3cx.

Gli iscritti a questa modalità possono seguire in diretta in video conferenza e rivedere le lezioni registrate quando vogliono.

€ 250,00*

* la quota comprende la partecipazione in aula, il materiale didattico e attestato finale

Lezioni OnLIne

On Line*

Questa modalità di corso prevede la possibilità di seguire le lezioni in autonomia attraverso PDF.

Il discente può scaricare il materiale di studio e studiare in piena autonomia.

€ 250,00*

* la quota comprende la partecipazione in aula, il materiale didattico e attestato finale

PRENOTA ON LINE E PAGHI

€ 200,00*

*il prezzo è al netto della ricevuta fiscale esente Iva valida ai soli fini Irpef 

[add_to_cart id=”1773″]

PRENOTA ON LINE E PAGHI

€ 244,00*

*il prezzo è comprensivo dell’Iva al 22%

[add_to_cart id=”1933″]
Offerta Associazti UNai

ASSOCIATI E DISCENTI

ALTRI CORSI € 150,00

*ricevuta fiscale esente Iva valida ai fini Irpef 

[add_to_cart id=”1829″]

ASSOCIATI E DISCENTI

ALTRI CORSI € 183,00

*il prezzo è comprensivo dell’Iva al 22%

[add_to_cart id=”1937″]

Prima Lezione I Parte

Leggi tutto il Regolamento e la Privacy

qua di seguito e dopo vai alla Prenotazione

Sarai indirizzato alla scheda di iscrizione

con le modalità di partecipazione e di pagamento.

Se hai difficoltà, non esitare a contattarci,

anche attraverso i social network come Facebook

all’account Unai Segreteria Nazionale oppure chiamaci al 06 4457 287

Regolamento e modalità di partecipazione

LUSSTIG è un ente federativo che aggrega le associazioni noprofit CSC (Centro Studi Condominiali), UNAI (Unione Nazionale Amministratori d’Immobili) UNPI (Unione Nazionale Proprietari Immobiliari) e il soggetto economico ErreCi Edizioni.

Art.1 – Premesse.

LUSSTIG Scuola di Management (d’ora in poi LUSSTIG) è un ente che eroga corsi di formazione giuridica, economica, professionale, preparazione pre e postuniversitaria. I corsi organizzati e gestiti da LUSSTIG sono realizzati in collaborazione UNAI e CSC e sono denominati “Corsi”, “Seminari” e “Master” a seconda della tipologia, durata, intensità e finalità. In particolare, LUSSTIG organizza corsi specialistici di preparazione a concorsi e master di aggiornamento professionali in molteplici campi.

Art.2 – Obblighi di informazione. Oggetto e conclusione del contratto.

L’interessato dichiara che – prima della conclusione del presente contratto – ha ricevuto dal LUSSTIG ampia e circostanziata indicazione, in maniera chiara e comprensibile, delle informazioni previste dagli artt. 13 e 122 del Codice in materia di protezione dei dati personali (D.Lgs. 196/03, il c.d. Codice privacy) e del Provvedimento generale del Garante dell’8 maggio 2014 in materia di cookie,  a coloro che si collegano al sito www.lusstig.com  di LUSSTIG, informazioni contenute in apposito supporto cartaceo e/o in formato digitale (consultabile alla pagina http://www.lusstig.com/contact .

La proposta di adesione, redatta sul Modulo cartaceo e/o attraverso il Form On line alla pagina http://www.lusstig.com/iscrizione-corsi/ e debitamente sottoscritta, potrà essere presentata dall’interessato oppure inviata a mezzo posta o email, allegando copia del documento d’identità.

Il contratto tra LUSSTIG ed i singoli interessati ai corsi, seminari e master viene stipulato mediante lo scambio della proposta di adesione sopra redatta, debitamente sottoscritta dall’interessato, e della approvazione e accettazione da parte di LUSSTIG.

Copia del presente contratto firmato da entrambe le parti viene fornito dal professionista al consumatore il quale, pertanto, dichiara l’avvenuta consegna della stessa. In ogni caso, indipendentemente dal mezzo utilizzato, rimane ferma la facoltà insindacabile dei LUSSTIG di approvare ed accettare o meno la proposta di adesione presentata dall’interessato. In caso di mancata approvazione ed accettazione della proposta di adesione, LUSSTIG non sarà tenuta ad alcuna attività diversa o ulteriore.

Art.3 – Conclusione risolutiva per l’attivazione dei corsi.

Concluso il contratto, l’attivazione concreta dei singoli corsi sarà sempre sottoposta alla condizione rappresentata dal raggiungimento di un numero minimo di quaranta partecipanti al singolo corso, seminario o master prescelto dall’interessato nel Modulo di adesione, e ciò alla data ultima prevista quale termine per la presentazione delle proposte di adesione.

In caso di mancato raggiungimento del numero minimo di venti partecipanti nel predetto termine, il contratto con LUSSTIG sarà considerato automaticamente risolto e improduttivo di ogni effetto.

LUSSTIG sarà semplicemente tenuta a dare avviso del verificarsi della condizione ed alla restituzione degli importi eventualmente già percepiti, senza alcun rimborso spese o maggiorazione di sorta.

L’interessato rinuncia ad avanzare pretese risarcitorie o indennitarie per effetto della mancata attivazione del corso. È fatta salva la facoltà di LUSSTIG di rinunciare alla condizione ed attivare comunque il corso anche con un numero di partecipanti inferiore a venti, dandone comunicazione all’interessato.

Fermo quanto sopra, l’interessato chiede che la prestazione dei servizi inizi durante il periodo di recesso previsto dall’art.52, comma 2, del D.Lgs. 6 settembre 2005, n.206 e disciplinato dal successivo art.4.

Art. 4 – Informativa e diritto di recesso.

Nei casi in cui la proposta di adesione è presentata da persona fisica che agisce per scopi estranei all’attività imprenditoriale o professionale eventualmente svolta, ed il contratto è concluso a distanza ovvero fuori dai locali di LUSSTIG, spetta all’interessato il diritto di recesso ai sensi degli art.52 e seguenti del D.Lgs. 6 settembre 2005, n.206.

In particolare, l’interessato ha diritto di recedere dal contratto, senza dover fornire alcuna motivazione, entro quattordici giorni a partire dal giorno della conclusione del contratto. Per esercitare il diritto di recesso, l’interessato è tenuto ad informare LUSSTIG, Scuola di Management, Via San Martino della Battaglia 25 – Telefono 06 4457287- indirizzi di posta elettronica info@lusstig.com – admin@lusstig.com, della sua decisione di recedere dal presente contratto tramite una dichiarazione esplicita (ad esempio lettera inviata per posta o posta elettronica).

A tal fine può utilizzare il modulo di recesso allegato, ovvero una qualsiasi altra dichiarazione esplicita della sua decisione di recedere dal contratto. Per rispettare il termine di recesso, è sufficiente che l’interessato invii la comunicazione relativa all’esercizio del diritto di recesso prima della scadenza del periodo di recesso.

Se l’interessato recede dal presente contratto, saranno allo stesso rimborsati tutti i pagamenti che ha effettuato a LUSSTIG, compresi i costi di consegna (ad eccezione dei costi supplementari derivanti dalla eventuale scelta dell’interessato di un tipo di consegna diverso dal tipo meno costoso di consegna standard offerto da LUSSTIG), senza indebito ritardo e in ogni caso non oltre quattordici giorni dal giorno in cui LUSSTIG è informata della decisione dell’interessato di recedere dal presente contratto.

Detti rimborsi saranno effettuati utilizzando lo stesso mezzo di pagamento usato dall’interessato per la transazione iniziale, salvo che l’interessato non abbia espressamente convenuto altrimenti; in ogni caso, l’interessato non dovrà sostenere alcun costo quale conseguenza di tale rimborso.

Gli effetti del recesso sono quelli stabiliti dall’art.55 del D.Lgs. 6 settembre 2005, n.206 e gli obblighi a carico del professionista e del consumatore sono stabiliti, rispettivamente, agli art. 56 e art.57 del D.Lgs. 6 settembre 2005, n.206.

Resta fermo, ai sensi dell’art.57, comma 3, del d.lgs. 6 settembre 2005, n.206 e dell’art.1373, comma 2, c.c. che il diritto di recesso non ha effetto nei confronti delle prestazioni che siano già state eseguite o che siano in corso di esecuzione al momento in cui l’interessato informa LUSSTIG sull’esercizio del diritto di recesso; in questi casi gli importi già versati dall’interessato verranno trattenuti nella misura proporzionale calcolata sulla base del prezzo totale concordato nel contratto ovvero l’interessato sarà tenuto a effettuare il pagamento delle stesse. Il diritto di recesso è escluso relativamente alla fattispecie prevista dall’art. 59, comma 1, lett.a), del d.lgs. 6 settembre 2005, n. 206.

Art.5 – Modalità di svolgimento ed inizio dei corsi. Recesso in caso di rinvio della data di inizio del corso.

I corsi attivati dalla LUSSTIG si svolgeranno seguendo il calendario predisposto e nelle sedi indicate dalla LUSSTIG nei programmi dei singoli corsi. LUSSTIG si riserva di rinviare – per obiettive ragioni organizzative – la data di inizio effettivo dei corsi attivati, dando in tal caso comunicazione della variazione agli interessati presso i recapiti indicati nel Modulo di adesione.

Il rinvio della data di inizio del corso non fa sorgere nel partecipante alcuna pretesa risarcitoria, indennitaria né a qualunque rimborso di sorta nè legittima il corsista a sottrarsi agli obblighi contrattuali. In tale eventualità, qualora la data di inizio del singolo corso sia successiva di più di novanta giorni rispetto a quella indicata nel programma, l’interessato può recedere dal contratto nelle forme e nei termini previsti dal precedente art. 4 e con le conseguenze disciplinate dallo art. 4.

Art.6 – Variazioni del calendario, degli orari e dei programmi. Sostituzione dei docenti.

LUSSTIG – per ragioni organizzative, per sopravvenuti impedimenti dei singoli docenti ovvero per ragioni didattiche – si riserva la facoltà di apportare modifiche ai calendari, agli orari delle lezioni nonché ai programmi, ferma la struttura sostanziale dei corsi. LUSSTIG potrà procedere alla sostituzione provvisoria o definitiva dei docenti, ma in caso di sostituzione, inserirà comunque un docente di equivalente preparazione e professionalità.

La variazione del calendario, degli orari, dei programmi e dei relatori non fa sorgere nel partecipante del corso alcuna pretesa risarcitoria, indennitaria né a qualunque rimborso di sorta nè legittima il corsista a sottrarsi agli obblighi contrattuali.

Art.7 – Tipologia dei Corsi. Corrispettivo e modalità di pagamento. Modalità di partecipazione ai singoli moduli di Corsi.

Il corrispettivo dovuto a LUSSTIG varia a seconda del singolo corso, è predeterminato nel Modulo di adesione ed è invariabile una volta concluso il contratto. LUSSTIG si riserva comunque di introdurre corrispettivi promozionali o agevolazioni in relazione al corso concretamente organizzato. Il pagamento del corrispettivo avverrà secondo le modalità indicate nel Modulo contenente la proposta di adesione, approvata ed accettata da LUSSTIG.

LUSSTIG, in relazione ad alcuni specifici corsi, concede la facoltà di partecipare solo a singoli moduli mensili dei corsi stessi. In tal caso l’adesione al modulo mensile si intenderà tacitamente rinnovata per il modulo mensile immediatamente successivo a quello al quale l’interessato abbia partecipato, salvo disdetta che dovrà pervenire per iscritto a LUSSTIG prima dell’inizio di detto modulo immediatamente successivo. In caso di mancata disdetta tempestiva, l’interessato sarà comunque tenuto al versamento della quota prevista per il modulo successivo.

Inoltre LUSSTIG, per quanto concerne solo ed esclusivamente i Corsi in Materia Condominiale, erogati in collaborazione con UNAI e CSC, specifica che:

La quota di partecipazione al Corso viene versata a titolo di quota associativa e di contributo spese per la tenuta del Corso, quindi, pur avendo validità fiscale, non è assoggettabile o defalcabile a fini IVA.

e più specificatamente per il Corso Propedeutico alla Professione di Amministratore Condominiale, chiarisce che

Nel contributo spese è compreso: la quota d’iscrizione al C.S.C. e all’UNAI, il materiale didattico, il contributo spese d’esame e il rilascio dell’Attestato

A quanti avranno superato l’esame sarà rilasciato un Attestato di Conformità al Piano di Formazione UNAI, certificato ISO 9001-2008.

A tutti i discenti sarà consegnato un tesserino di frequenza, indispensabile per accedere alle lezioni, e che dovrà essere esibito ad ogni e qualsiasi richiesta del personale del C.S.C e dei docenti, unitamente ad un documento d’identità.

I documenti richiesti per l’iscrizione al corso sono:  tre foto formato tessera, fotocopia documento di identità, codice fiscale. Prima dell’esame di fine corso dovrà essere consegnata la documentazione da Statuto per aderire all’UNAI.

La sottoscrizione dell’iscrizione al Corso comporta l’implicita e automatica accettazione di questo Regolamento e del Piano di Formazione Triennale che prosegue nei due anni successivi con gli Approfondimenti Tematici, di cui le U.D. del “programma” riportato sul retro sono la Formazione d’Ingresso e il primo livello.

Art.8 – Corsi “a distanza”.

LUSSTIG organizza anche la trasmissione del contenuto dei corsi attraverso il modulo “video corso e/o on line”. Tale modalità, possibile a prescindere dalla forma di conclusione del contratto solo per gli interessati residenti in luoghi diversi dalle sedi di svolgimento dei corsi, comporterà un costo aggiuntivo.

In caso di corso “video corso e/o on line”, il materiale didattico previsto sarà inviato, tendenzialmente, entro cinque giorni lavorativi successivi a quello dello svolgimento della lezione secondo il calendario previsto dagli artt. 5 e 6.

Rimane fermo quanto previsto nei precedenti artt. 5, 6 e 7. Nell’eventualità di mancata ricezione del materiale didattico l’interessato avrà l’onere di informare LUSSTIG per iscritto, lettera raccomandata o per posta elettronica – entro 15 giorni dallo svolgimento della lezione prevista dal calendario. LUSSTIG provvederà a rispedire, a proprie spese, il materiale non pervenuto.

In assenza di comunicazione, LUSSTIG considererà il materiale didattico regolarmente pervenuto, consegnato e accettato dal corsista, senza che questi possa avanzare pretese risarcitorie, indennitarie, richieste di rimborsi di sorta o rivolte a sottrarsi agli obblighi contrattuali.

Art.9 – Proprietà intellettuale e diritti sul materiale didattico.

Tutto il materiale – video, audio, testo e di qualsivoglia altra tipologia – concernente i corsi attivati da LUSSTIG è di titolarità esclusiva, direttamente o in forza di accordi contrattuali, della LUSSTIG. Pertanto, il contenuto, l’elaborazione, la forma e la presentazione si intende protetto da copyright.

Di tutto il predetto materiale è vietato l’utilizzo dal parte del corsista per finalità estranee alla partecipazione ai corsi; in particolare, è fatto espresso divieto di cedere a terzi il materiale. La riproduzione totale o parziale del materiale effettuata da parte ovvero a favore di terzi con qualsiasi mezzo e su qualsiasi supporto idoneo alla riproduzione e trasmissione non è consentita senza il preventivo consenso scritto della LUSSTIG.

Ogni violazione alla tutela del diritto d’autore sarà perseguita a norma di legge. Alle violazioni si applicano le sanzioni previste dagli artt. 171 e ss. della Legge 22 aprile 1941, n. 633.

Inoltre LUSSTIG chiarisce che:

La registrazione, sonora o visiva, delle lezioni è proibita ai sensi degli artt. 640 e 646 cod. penale; l’eventuale autorizzazione concessa dal docente della singola lezione si intende limitata alla lezione stessa e per uso esclusivamente personale.  L’eventuale cessione delle registrazioni a terzi, a qualsiasi titolo sarà perseguita a termini di legge.

Art.10 – Trattamento dei dati personali.

ai sensi degli articoli 13 e 122 del Codice in materia di protezione dei dati personali (D.Lgs. 196/03, il c.d. Codice privacy) e del Provvedimento generale del Garante dell’8 maggio 2014 in materia di cookie, LUSSTIG si impegna a trattare tutti i dati personali acquisiti in relazione al contratto nel rispetto della normativa in materia di riservatezza, mediante l’adozione di tutte le cautele previste dalla legge e dai regolamenti ad essa collegati. A ciascun interessato LUSSTIG fornirà idonea informativa ai sensi del d.lgs. 30 giugno 2003, n. 196 ai fini dell’acquisizione del relativo consenso.

Art.11 – Legge applicabile e controversie.

Il contratto con LUSSTIG sarà regolato esclusivamente dalla legge italiana. Qualsiasi controversia tra LUSSTIG e il contraente relativa al presente rapporto contrattuale sarà di competenza territoriale del foro di Roma, con esclusione di ogni altro foro. In caso di persona fisica che agisce per scopi estranei all’attività imprenditoriale o professionale eventualmente svolta, troverà comunque applicazione il foro previsto dal d.lgs. 6 settembre 2005, n. 206.

INFORMATIVA EX ART. 13 D. LGS. 30 GIUGNO 2003 N. 196 SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

Il D.Lgs. 30 giugno 2003 n.196 (“Codice in materia di protezione dei dati personali”) prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali. In particolare, è stabilito che “l’interessato” sia preventivamente informato in merito all’utilizzo dei dati che lo riguardano. A tal fine LUSSTIG (di seguito “LUSSTIG”) fornisce la presente informativa ai sensi dell’art.13 del D.Lgs. 30 giugno 2003 n.196.

Il trattamento dei dati personali sarà improntato ai principi di correttezza, liceità, trasparenza e di tutela della riservatezza e dei diritti dell’interessato. La Società informa che, per l’instaurazione e l’esecuzione dei propri rapporti contrattuali, è necessario acquisire dati anagrafici e fiscali a Voi relativi, dati qualificati come personali dalla legge. I dati personali verranno acquisiti direttamente dall’interessato o, anche, tramite terzi mediante apporto cartaceo, elettronico e telematico.

Finalità del trattamento:

  1. a) I dati sono trattati e conservati in relazione alle esigenze contrattuali ed in conseguenti adempimenti degli obblighi legali e fiscali, nonché per consentire una efficace gestione dei rapporti commerciali.
  2. b) I dati sono trattati per ogni altra finalità di carattere amministrativo, commerciale e legale strettamente connesse e strumentali al rapporto contrattuale in essere ed al buon esito dello stesso.
  3. c) I dati sono soggetti a raccolta, conservazione ed elaborazione per fini di marketing e promozionali propri della Società, effettuati anche da terzi preventivamente autorizzati. I dati verranno trattati per tutta la durata del rapporto contrattuale ed anche successivamente, per l’espletamento di obblighi di legge e per finalità amministrative e commerciali.

Modalità del trattamento:

I dati possono essere raccolti, trattati e conservati con apporto cartaceo, elettronico e telematico. La presente informativa viene resa all’interessato al momento della raccolta dei dati. I dati verranno trattati nel rispetto del codice protezione dei dati personali, custoditi in maniera tale da assicurane la riservatezza, evitarne la distruzione, l’utilizzo da parte di terzi estranei alla Società.

I dati verranno memorizzati su supporti informatici, utilizzando misure che ne impediscono l’utilizzo a terzi che non siano stati preventivamente autorizzati. Il trattamento dei dati su supporto cartaceo ed informatico viene effettuato soltanto da personale incaricato ed autorizzato all’accesso. I documenti contenenti dati personali vengono utilizzati dagli incaricati per il periodo strettamente necessario alle operazioni da svolgere e vengono conservati in appositi archivi ad accesso autorizzato al fine di garantirne la riservatezza.

Obbligo o facoltà di conferimento dei dati:

Il conferimento del consenso al trattamento dei dati personali forniti per gli scopi di cui ai punti (a), (b) è necessario. In caso di rifiuto alla prestazione del consenso non sarà possibile erogare i servizi previsti dal contratto. Invece, in caso di rifiuto del consenso per lo scopo (c) non vi sarà alcuna conseguenza.

Comunicazione di dati:

I dati personali raccolti potranno essere comunicati in adempimento di obblighi previsti da disposizioni di legge, di regolamento e da normative comunitarie. I dati personali raccolti potranno, inoltre, essere comunicati a categorie di soggetti che svolgono attività connesse e strumentali alla prestazione di servizi ed allo svolgimento dell’attività della Società. Tali soggetti sono istituti di credito, professionisti o consulenti aziendali. Possono accedere ai dati personali alcune categorie di soggetti in qualità di incaricati al trattamento, al fine dell’adempimento delle mansioni e dei compiti attribuiti.

In particolare la Società ha incaricato o potrà incaricare del trattamento i propri dipendenti, i propri consulenti e collaboratori limitamente alle finalità e modalità in precedenza riportate. Inoltre, possono venire a conoscenza dei dati personali dell’interessato, in relazione all’esecuzione di compiti a loro attribuiti, i soggetti designati dalla Società quali responsabili del trattamento interni ed esterni. Gli interessati potranno in ogni momento richiedere alla Società di conoscere l’esatta identità, la ragione sociale e la denominazione dei soggetti cui la Società comunica i dati personali che la riguardano.

Diritti dell’interessato:

In ogni momento l’interessato potrà esercitare i propri diritti previsti dall’art.7 del D.Lgs. 30 giugno 2003 n.196 nei limiti e nelle condizioni previste dagli articoli 8, 9 e 10 del citato decreto.

A tal fine si riporta per esteso l’art. 7 del D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196:

  1. L’interessato ha diritto di ottenere la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intellegibile.
  2. L’interessato ha diritto di ottenere l’indicazione:
  • dell’origine dei dati personali;
  • delle finalità e modalità del trattamento;
  • della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l’ausilio di strumenti elettronici;
  • degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato si sensi dell’articolo 5 comma 2;
  • e) dei soggetti e delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.
  1. L’interessato ha diritto di ottenere:
  • l’aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l’integrazione dei dati;
  • la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
  • l’attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.
  1. L’interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:
  • per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
  • al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale”.

Privacy Policy Cookie

La presente Privacy Policy ha lo scopo di descrivere le modalità di gestione del sito www.lusstig.com, in riferimento all’uso dei cookie ed al trattamento dei dati personali degli utenti/visitatori che lo consultano.

Si tratta di un’informativa resa, ai sensi degli articoli 13 e 122 del Codice in materia di protezione dei dati personali (D.Lgs. 196/03, il c.d. Codice privacy) e del Provvedimento generale del Garante dell’8 maggio 2014 in materia di cookie,  a coloro che si collegano al sito www.lusstig.com  di Lusstig.

L’informativa è resa soltanto per il sito sopra menzionato (di seguito “Sito” o “questo Sito”) e relativi possibili sottodomini, ma non anche per altri siti web eventualmente consultati dall’utente tramite appositi link.

Il sito sopra indicato è di proprietà e gestione di Lusstig

Lusstig garantisce il rispetto della normativa in materia di protezione dei dati personali.

Si invitano gli utenti/visitatori a leggere attentamente la presente Privacy Policy prima di inoltrare qualsiasi tipo di informazione personale e/o compilare qualunque modulo elettronico presente sul sito stesso.

Tipologia di dati trattati e finalità del trattamento

Dati di navigazione

I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo Sito acquisiscono, nel normale esercizio, alcuni dati personali che vengono trasmessi implicitamente nell’uso dei protocolli di comunicazione Internet.

Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate ad interessati identificati, ma che per loro natura potrebbero, mediante ed elaborazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti/visitatori (ad es. indirizzo IP, nomi di domini dei computer utilizzati dagli utenti che si collegano al sito, il codice indicante lo stato di risposta dati dal server, tipo di browser, ecc.).

Questi dati vengono utilizzati solo per informazioni di tipo statistico (quindi sono anonimi) e per controllarne il corretto funzionamento del Sito. I dati sui contatti web non vengono conservati, comunque, oltre sei mesi, salvo eventuali accertamenti di reati informatici ai danni del sito.

Nessun dato derivante dal servizio web verrà comunicato o diffuso.

Cookie

Informazioni generali sui cookie

cookie  sono piccoli file di testo che i siti internet visitati dagli utenti inviano ai loro terminali (solitamente al browser), dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti ad ogni successiva visita tramite il medesimo terminale. Inoltre, ogni sito può consentire la trasmissione dei c.d. cookie di “terze parti”, cioè quelli generati da siti internet diversi da quello che l’utente sta visitando (attraverso oggetti in esso presenti quali banner, immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine web di altri domini).

In funzione della loro durata, si distinguono in cookie di sessione (cioè quelli temporanei e cancellati automaticamente dal terminale al termine della sessione di navigazione, chiudendo il browser) ed in cookie persistenti (cioè quelli che restano memorizzati sul terminale fino alla loro scadenza o cancellazione da parte dell’utente).

cookie hanno diverse finalità.

Sono in primo luogo utilizzati per la trasmissione della comunicazione o per fornire il servizio richiesto dall’utente; più precisamente permettono di abilitare ed ottimizzare il funzionamento del sito internet, eseguire autenticazioni informatiche e prevenire abusi, monitorare le sessioni, migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti, ad esempio mantenendo attiva la connessione ad aree riservate durante la navigazione attraverso le pagine del sito senza la necessita di reinserire User-Id e password e memorizzando informazioni specifiche riguardanti gli utenti stessi (tra cui le preferenze, il tipo di browser e di computer usato).

I suddetti cookie sono detti “tecnici” (per il loro utilizzo non è necessario il consenso dell’utente), in quanto senza di essi alcune delle citate operazioni non potrebbero essere compiute o sarebbero più complesse e/o meno sicure.

Diversamente, se i cookie sono utilizzati per ulteriori finalità, tipicamente per analisi del comportamento ed invio di messaggi promo-pubblicitari personalizzati (c.d. cookie di “profilazione”) o anche solo per ottenere, per il tramite di servizi resi da terze parti, informazioni in forma aggregata sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito (c.d. “analytics cookie), è necessario il consenso dell’utente. Infatti, prima dell’invio di questi cookie sul terminale, ai sensi della normativa vigente (Codice privacy e provvedimento generale del Garante dell’8 maggio 2014), al momento in cui si accede alla home page o altra pagina del sito, è immediatamente mostrato in primo piano un banner con una prima informativa sintetica sull’uso dei cookie e sulla raccolta del consenso, che l’utente può prestare proseguendo la navigazione tramite la selezione di un elemento sottostante al banner o chiudendo il banner stesso.

In ogni caso, i cookie possono essere letti o modificati solo dal sito internet che li ha generati;  non possono essere utilizzati per richiamare nessun dato dal terminale dell’utente e non possono trasmettere virus informatici. Alcune delle funzioni dei cookie possono essere svolte anche da altre tecnologie; pertanto, nel contesto della presente web privacy policy, con il termine “cookie” si vuol far riferimento ai cookie ed a tutte le tecnologie similari.

Utilizzo dei cookie in questo Sito

Questo Sito può utilizzare cookie di sessione e cookie persistenti. Le tipologie di cookie direttamente generati da questo Sito sono:

cookie “tecnici”, utilizzati per:

a) la personalizzazione dell’interfaccia utente (es. per registrare le preferenze espresse dall’utente quali la lingua, valuta, il formato di visualizzazione della pagina, l’area di connessione);

b) una migliore fruibilità del sito e dei suoi contenuti audio-visivi (es. tramite l’esecuzione di programmi di tipo flash player);

c) il corretto funzionamento della connessione (es. indirizzando tra più server in modo appropriato le richieste dell’utente)

Cookie di “terze parti”

Questo Sito consente altresì la trasmissione al terminale dell’utente di cookie di terze parti, con le quali Lusstig collabora. Lusstig si limita, in qualità di intermediario tecnico, ad inviare tali cookie, ma non ne gestisce l’operatività (non ha pertanto il controllo ed accesso alle informazioni fornite/acquisite) in quanto il loro funzionamento è nella responsabilità delle terze parti.

Per questi cookie, è possibile accedere all’informativa ed ai moduli di acquisizione del consenso delle terze parti, cliccando sui link sotto riportati. Le terze parti sono:

social media, che gestiscono cookie tipicamente per consentire, tramite plug-in, la condivisione di contenuti tra i membri “loggati” di un medesimo social network. Tali soggetti sono:

Facebook Cookies: Privacy:

Twitter Cookies: Privacy:

Google+ Privacy:

SlideShare Privacy:

LinkedIn Cookies: Privacy:

Flickr Privacy:

YouTube Privacy:

PinInterest Privacy:

Privacy:

soggetti dei cui Lusstig  si avvale per raccogliere informazioni aggregate/statistiche sugli utenti che visitano questo Sito. E’ infatti utilizzato il servizio Google Analytics (www.google.it/privacy/) fornito dalla società Google.

Gestione delle scelte sui cookie

cookie possono essere gestiti dall’utente attraverso il proprio browser.

L’utente può gestire le proprie preferenze relative ai cookie attraverso le funzionalità presenti nei comuni browser (Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Crome, Apple Safari), che consentono di cancellare/rimuovere i cookie (tutti o alcuni) o di cambiare le impostazioni del browser stesso in modo bloccare l’invio dei cookie o di limitarlo a siti specifici (rispetto ad altri). E’ possibile conoscere le modalità con cui configurare le impostazione dei browser (di norma accessibili dalla barra “Strumenti”) andando sulle pagine web di “Supporto” dei fornitori dei suddetti browser (individuabili anche tramite un comune motore di ricerca).

La disabilitazione dei cookie non preclude di per sé l’utilizzo dei servizi del Sito internet; se però vengono cancellati/bloccati tutti i cookie, inclusi quelli tecnici, alcune operazioni non potrebbero essere compiute o sarebbero più complesse e/o meno sicure, come ad esempio, per l’esecuzione di attività all’interno di Aree Riservate del Sito (i cookie consentono infatti di effettuare e mantenere l’identificazione dell’utente nell’ambito della sessione).

Dati forniti volontariamente dagli utenti/visitatori

Qualora gli utenti/visitatori, collegandosi a questo sito, inviino propri dati personali per accedere a determinati servizi, ovvero per effettuare richieste in posta elettronica, ciò comporta l’acquisizione da parte di Lusstig dell’indirizzo del mittente e/o di altri eventuali dati personali che verranno trattati esclusivamente per rispondere alla richiesta, ovvero per la fornitura del servizio.

I dati personali forniti dagli utenti/visitatori verranno comunicati a terzi solo nel caso in cui la comunicazione sia necessaria per ottemperare alle richieste degli utenti/visitatori medesimi.

Modalità del trattamento

Il trattamento viene effettuato attraverso strumenti informatici e telematici e/o manualmente (ad es. su supporto cartaceo) per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per i quali i dati sono stati raccolti e comunque, in conformità alle disposizioni normative vigenti in materia.

Facoltatività del conferimento dei dati

A parte quanto specificato per i dati di navigazione, gli utenti/visitatori sono liberi di fornire i propri dati personali. Il loro mancato conferimento può comportare unicamente l’impossibilità di ottenere quanto richiesto.

Titolare, Responsabili e categorie di Incaricati

Il Titolare del trattamento è Lusstig. – con sede in Via San Martino della Battaglia 25, 00185 – Roma. L’elenco aggiornato dei Responsabili è consultabile nella sottostante sezione “Elenco dei responsabili del trattamento dei dati personali.

All’interno della Società i dati degli utenti/visitatori potranno essere trattati dai dipendenti delle Funzioni indicate all’interno del suddetto elenco. Detti dipendenti operano in qualità di Incaricati sotto la diretta autorità del rispettivo Responsabile del trattamento.

Diritti degli interessati

Gli utenti/visitatori hanno il diritto di accedere in ogni momento ai dati che li riguardano e di esercitare gli altri diritti (chiedere l’origine dei dati, la correzione, l’aggiornamento o l’integrazione dei dati inesatti o incompleti, ovvero la cancellazione o il blocco per quelli trattati in violazione di legge, o ancora opporsi al loro utilizzo per motivi legittimi) previsti dall’articolo 7 del Codice privacy contattando gratuitamente i numeri telefonici 06 4457 287.

Per esercitare i diritti sopra riportati l’interessato si può rivolgere al Titolare del Trattamento: LUSSTIG, in persona del legale rappresentante: Rosario Calabrese, Via San Martino della Battaglia, 25 Roma

Il Titolare del trattamento dei dati

Dott. Rosario Calabrese

Il/La sottoscritto/a ………………………………………………………………………………………………………….………… dichiara di aver ricevuto completa informativa ai sensi dell’art.13 del D.Lgs. 30 giugno 2003 n.196, unitamente all’estratto dell’art.7 del decreto medesimo, ed esprime il consenso al trattamento ed alla comunicazione dei propri dati personali nei limiti, per la durata e le finalità di cui ai punti a) e b) precisati nell’informativa. Inoltre ha letto e accettato la Politica Privacy Cookie.

Il presente consenso viene fornito nel rispetto di quanto dettato dalla vigente normativa.

Data e firma ___________________________________________________________

Pienamente informato delle finalità e modalità del trattamento per fini di marketing e promozionali di cui al punto c) dell’informativa, e rilevato che lo stesso avviene nel rispetto del

D.Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 e delle finalità perseguite.

☐        esprimo il consenso al trattamento dei miei dati personali per finalità promozionali e di marketing;

☐        non esprimo il consenso al trattamento dei miei dati personali per finalità promozionali e di marketing;

Data e firma___________________________________________________________

MODULO DI RECESSO

ai sensi dell’art. 49, comma 1, lett. h), del decreto legislativo 6 settembre 2005, n. 206

Compilare e restituire il presente modulo solo se si desidera recedere dal contratto.

In alternativa, il consumatore può presentare una qualsiasi altra dichiarazione esplicita  della sua decisione di recedere dal contratto a:

LUSSTIG Scuola Di Management, Via San Martino della Battaglia 25 – 00185 Roma

Tel. 06 4457287 indo@lusstig.com

Data ……………………….

Con la presente, alla luce delle informazioni ricevute dalla LUSSTIG, nell’ambito delle condizioni generali contenute nella proposta di adesione, conformemente alle previsioni racchiuse negli artt. 49 e ss. del decreto legislativo 6 settembre 2005, n. 206 e ss. mm. ed ii.

l sottoscritto ……………………………………………………………………………………………………

notifica il recesso dal contratto di vendita dei seguenti servizi:

indicare il corso/seminario/master ………………………………………………………………………………

stipulato il…………………………………………………………………………………………………………………

Nome ………………………………………………………………………………………………………………………

Indirizzo ………………………………………………………………………………………………………………….

Firma………………………………………………………………………………….

(solo se il presente modulo è notificato in versione cartacea)

Ora sei pronto per iscriverti

Prenota

Clicca qua e vai al form di iscrizione

UA-73697926-1